La certificazione in Italia per Esperti BIM UNI 11337

In Sicilia solo Eureka engineering è sede di esame autorizzata ICMQ. Non è più necessario effettuare pesanti trasferte per sostenere questi importanti esami!

Di che si tratta?

da gennaio 2018 è già attivo il “decreto BIM”, secondo il quale verrà reso obbligatorio l’utilizzo di questa tecnologia negli appalti. Sono state riconosciute le figure professionali richieste: BIM SPECIALIST, BIM COORDINATOR, BIM MANAGER con responsabilità e mansioni differenti.

Quali sono le figure professionali certificabili secondo la UNI?

  • BIM Specialist: si occupa della creazione e dello sviluppo del modello 3D e successiva estrazione della documentazione 2D e dei dati di computo. Svolge anche l’analisi tecnica (strutturale, impiantistica, di sostenibilità ambientale).
  • BIM Coordinator: coordina i Bim Specialist coinvolti nel progetto per garantire l’applicazione degli standard e dei processi. Inoltre sviluppa e aggiorna i contenuti Bim (librerie e standard).
  • BIM Manager: gestisce e aggiorna il modello Bim per tutte le discipline coordinando le attività delle altre due figure. Garantisce inoltre il coordinamento del progetto, gestendo i ruoli e le fasi previste, e individua le interferenze riassegnando all’interno del team di progetto la loro correzione.

Cosa serve per certificarmi?

Secondo la normativa UNI 11337 – parte 7 il candidato ad una delle suddette figure professionali deve avere determinate competenze ottenibili frequentando i corsi necessari presso la nostra struttura. In alternativa dovrà dimostrare di essere in possesso di tali conoscenze acquisite per contro proprio. La norma prevede che entro il 2023 tutti gli appalti dovranno essere redatti con metodologia BIM. Anche le Pubbliche Amministrazioni dovranno adeguarsi al BIM ed avere personale Formato e Certificato.

Quali corsi devo frequentare per certificarmi?

Esame Bim Specialist

requisiti minimi > per sostenere questo esame servono le competenze fornite nel Master Bim Specialist
Chi non può frequentare l’intero Master, dovrà almeno avere le competenze minime fornite dai seguenti moduli:
modulo Revit Architecture base ed avazato
modulo Famiglie parametriche avanzate
modulo Revit MEP
modulo Bim MANAGEMENT

Esami Bim Coordinator e Bim Manager

requisiti minimi >
per sostenere questo esame servono le competenze fornite dal Master Bim Specialist (link) e le competenze previste nel Master Bim Manager (link). Queste competenze varranno anche per chi vuole certificarsi come Bim coordinator. Il candidato deve, inoltre, fornire un CV che attesti esperienze di lavoro in Bim, anche non continuative, sul management; esperienze di almeno 6 mesi -1 anno.
La figura di Coordinator o addirittura Manager è una figura altamente specializzata e capace di dirigere un team. Non è pensabile certificarsi senza aver prima acquisito esperienze in tal senso.

dove si svolgono gli esami? >
presso la nostra nuova sede operativa in due sessioni annue: estiva e invernale secondo calendari comunicati da ICMQ di Milano; i membri esaminatori esterni sono incaricati direttamente dalla ICMQ e si recheranno presso la nostra sede nei giorni previsti per l’esame.

un importante suggerimento >
essere preparati per l’esame Bim Specialist non significa avere tutte le competenze necessarie (a livello software e normativo) per qualificarsi presso un’azienda come tali; questo specialmente se ci si prepara seguendo solo i moduli minimi consigliati. Pertanto si consiglia vivamente di seguire l’interno percorso Master Bim Specialist (link) con tutti i moduli, nessuno escluso.

chi è ICMQ >
è un ente certificatore nazionale che ratifica le figure professionali in conformità con la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024 e UNI 11337. Eureka engineering, in collaborazione con CADACADEMY ”organismo di verifica accreditato ICMQ”, ha ottenuto il rilascio della qualifica di sede di certificazione ai fini della valutazione delle competenze degli “esperti Bim”, diventando sede di esami ICMQ per la Sicilia.

come si svolgono gli esami? >
La certificazione viene rilasciata dopo aver superato con esito positivo un esame composto da:

  • una prova scritta di 30 domande a risposta multipla della durata di 40 minuti;
  • una prova pratica con utilizzo del software per gli Specialist o di Management per Coordinator e  Manager;
  • una prova orale relativa ad un colloquio con i Bim manager della durata di 15 minuti circa.

quando si saprà l’esito dell’esame? >  il risultato è immediato; di seguito il cliente certificato verrà iscritto nel registro dei tecnici certificati e pubblicato sul sito www.icmq.org. L’esperto Bim già certificato per una delle figure professionali può estendere la certificazione ad un ulteriore profilo effettuando un esame integrativo. La certificazione ha una validità di tre anni e per mantenerla in essere ogni anno i clienti certificati devono inoltrare a ICMQ:

  1. una documentazione da cui risulti che abbiano operato su progetti con tecnologia Bim (per i Bim Manager che abbiano gestito attività BIM) per almeno tre mesi anche non continuativi;
  2. la dichiarazione di aver gestito correttamente eventuali reclami da parte di clienti;
  3. per la figura di Bim Specialist, l’attestato di frequenza a un corso di aggiornamento sul software utilizzato nella propria attività.

Al termine del triennio ICMQ esaminerà la conformità dei requisiti per il mantenimento della certificazione e, ad esito positivo, la rinnoverà per un ulteriore triennio.

In conclusione, perché certificarsi? > la certificazione è lo strumento più idoneo per garantire agli operatori di filiera (committenti, fornitori, imprese) che il professionista svolga la sua attività nel rispetto dei criteri verificati e riconosciuti da un organismo di certificazione di terza parte indipendente e consente al professionista di:

  • qualificare la propria offerta sul mercato, distinguendosi dai competitor;
  • avere un accesso privilegiato nei rapporti con la committenza in ambito nazionale e internazionale;
  • dimostrare, in caso di controversie, di aver operato con adeguata competenza e professionalità;
  • promuovere la propria figura attraverso un pubblico registro presente nel sito web ICMQ

Come afferma Lorenzo Orsenigo, direttore generale di ICMQ:
“solo chi, studio di progettazione, impresa di costruzione o azienda produttrice, saprà adeguare la propria organizzazione all’utilizzo delle nuove tecnologie di modellazione elettronica potrà rimanere sul mercato. Le parole chiave per il futuro delle costruzioni sono poche ma chiare: sostenibilità e BIM sono tra queste. E i due aspetti si integrano alla perfezione”.

Eureka engineering è un centro di formazione Autodesk dal 2002 e questo è da sempre sinonimo di qualità per tutti i percorsi formativi relativi ai software prodotti da questa software house internazionale e leader del settore.

Ogni corso Eureka engineering è accreditato per il rilascio del certificato di frequenza ufficiale Autodesk di primo livello. Seppur di frequenza, il certificato verrà rilasciato solo a seguito di avvenuta consegna dell’elaborato finale richiesto e del superamento di un test a risposta multipla.

La consegna finale di ciascun corso, è l’unica prova certa che attesti il raggiunto livello di conoscenza del software e ne sarà prova sia per l’ente erogatore del corso sia per il cliente che lo ha frequentato.

La certificazione in Italia per Esperti BIM UNI 11337

In Sicilia solo Eureka engineering è sede di esame autorizzata ICMQ. Non è più necessario effettuare pesanti trasferte per sostenere questi importanti esami!

Di che si tratta?

da gennaio 2018 è già attivo il “decreto BIM”, secondo il quale verrà reso obbligatorio l’utilizzo di questa tecnologia negli appalti. Sono state riconosciute le figure professionali richieste: BIM SPECIALIST, BIM COORDINATOR, BIM MANAGER con responsabilità e mansioni differenti.

Quali sono le figure professionali certificabili secondo la UNI?

  • BIM Specialist: si occupa della creazione e dello sviluppo del modello 3D e successiva estrazione della documentazione 2D e dei dati di computo. Svolge anche l’analisi tecnica (strutturale, impiantistica, di sostenibilità ambientale).
  • BIM Coordinator: coordina i Bim Specialist coinvolti nel progetto per garantire l’applicazione degli standard e dei processi. Inoltre sviluppa e aggiorna i contenuti Bim (librerie e standard).
  • BIM Manager: gestisce e aggiorna il modello Bim per tutte le discipline coordinando le attività delle altre due figure. Garantisce inoltre il coordinamento del progetto, gestendo i ruoli e le fasi previste, e individua le interferenze riassegnando all’interno del team di progetto la loro correzione.

Cosa serve per certificarmi?

Secondo la normativa UNI 11337 – parte 7 il candidato ad una delle suddette figure professionali deve avere determinate competenze ottenibili frequentando i corsi necessari presso la nostra struttura. In alternativa dovrà dimostrare di essere in possesso di tali conoscenze acquisite per contro proprio. La norma prevede che entro il 2023 tutti gli appalti dovranno essere redatti con metodologia BIM. Anche le Pubbliche Amministrazioni dovranno adeguarsi al BIM ed avere personale Formato e Certificato.

Quali corsi devo frequentare per certificarmi?

Esame Bim Specialist

requisiti minimi > per sostenere questo esame servono le competenze fornite nel Master Bim Specialist
Chi non può frequentare l’intero Master, dovrà almeno avere le competenze minime fornite dai seguenti moduli:
modulo Revit Architecture base ed avazato
modulo Famiglie parametriche avanzate
modulo Revit MEP
modulo Bim MANAGEMENT

Esami Bim Coordinator e Bim Manager

requisiti minimi >
per sostenere questo esame servono le competenze fornite dal Master Bim Specialist (link) e le competenze previste nel Master Bim Manager (link). Queste competenze varranno anche per chi vuole certificarsi come Bim coordinator. Il candidato deve, inoltre, fornire un CV che attesti esperienze di lavoro in Bim, anche non continuative, sul management; esperienze di almeno 6 mesi -1 anno.
La figura di Coordinator o addirittura Manager è una figura altamente specializzata e capace di dirigere un team. Non è pensabile certificarsi senza aver prima acquisito esperienze in tal senso.

dove si svolgono gli esami? >
presso la nostra nuova sede operativa in due sessioni annue: estiva e invernale secondo calendari comunicati da ICMQ di Milano; i membri esaminatori esterni sono incaricati direttamente dalla ICMQ e si recheranno presso la nostra sede nei giorni previsti per l’esame.

un importante suggerimento >
essere preparati per l’esame Bim Specialist non significa avere tutte le competenze necessarie (a livello software e normativo) per qualificarsi presso un’azienda come tali; questo specialmente se ci si prepara seguendo solo i moduli minimi consigliati. Pertanto si consiglia vivamente di seguire l’interno percorso Master Bim Specialist (link) con tutti i moduli, nessuno escluso.

chi è ICMQ >
è un ente certificatore nazionale che ratifica le figure professionali in conformità con la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024 e UNI 11337. Eureka engineering, in collaborazione con CADACADEMY ”organismo di verifica accreditato ICMQ”, ha ottenuto il rilascio della qualifica di sede di certificazione ai fini della valutazione delle competenze degli “esperti Bim”, diventando sede di esami ICMQ per la Sicilia.

come si svolgono gli esami? >
La certificazione viene rilasciata dopo aver superato con esito positivo un esame composto da:

  • una prova scritta di 30 domande a risposta multipla della durata di 40 minuti;
  • una prova pratica con utilizzo del software per gli Specialist o di Management per Coordinator e  Manager;
  • una prova orale relativa ad un colloquio con i Bim manager della durata di 15 minuti circa.

quando si saprà l’esito dell’esame? >  il risultato è immediato; di seguito il cliente certificato verrà iscritto nel registro dei tecnici certificati e pubblicato sul sito www.icmq.org. L’esperto Bim già certificato per una delle figure professionali può estendere la certificazione ad un ulteriore profilo effettuando un esame integrativo. La certificazione ha una validità di tre anni e per mantenerla in essere ogni anno i clienti certificati devono inoltrare a ICMQ:

  1. una documentazione da cui risulti che abbiano operato su progetti con tecnologia Bim (per i Bim Manager che abbiano gestito attività BIM) per almeno tre mesi anche non continuativi;
  2. la dichiarazione di aver gestito correttamente eventuali reclami da parte di clienti;
  3. per la figura di Bim Specialist, l’attestato di frequenza a un corso di aggiornamento sul software utilizzato nella propria attività.

Al termine del triennio ICMQ esaminerà la conformità dei requisiti per il mantenimento della certificazione e, ad esito positivo, la rinnoverà per un ulteriore triennio.

In conclusione, perché certificarsi? > la certificazione è lo strumento più idoneo per garantire agli operatori di filiera (committenti, fornitori, imprese) che il professionista svolga la sua attività nel rispetto dei criteri verificati e riconosciuti da un organismo di certificazione di terza parte indipendente e consente al professionista di:

  • qualificare la propria offerta sul mercato, distinguendosi dai competitor;
  • avere un accesso privilegiato nei rapporti con la committenza in ambito nazionale e internazionale;
  • dimostrare, in caso di controversie, di aver operato con adeguata competenza e professionalità;
  • promuovere la propria figura attraverso un pubblico registro presente nel sito web ICMQ

Come afferma Lorenzo Orsenigo, direttore generale di ICMQ:
“solo chi, studio di progettazione, impresa di costruzione o azienda produttrice, saprà adeguare la propria organizzazione all’utilizzo delle nuove tecnologie di modellazione elettronica potrà rimanere sul mercato. Le parole chiave per il futuro delle costruzioni sono poche ma chiare: sostenibilità e BIM sono tra queste. E i due aspetti si integrano alla perfezione”.

Eureka engineering è un centro di formazione Autodesk dal 2002 e questo è da sempre sinonimo di qualità per tutti i percorsi formativi relativi ai software prodotti da questa software house internazionale e leader del settore.

Ogni corso Eureka engineering è accreditato per il rilascio del certificato di frequenza ufficiale Autodesk di primo livello. Seppur di frequenza, il certificato verrà rilasciato solo a seguito di avvenuta consegna dell’elaborato finale richiesto e del superamento di un test a risposta multipla.

La consegna finale di ciascun corso, è l’unica prova certa che attesti il raggiunto livello di conoscenza del software e ne sarà prova sia per l’ente erogatore del corso sia per il cliente che lo ha frequentato.

Hai bisogno di assistenza?

Chiedi informazioni sui nostri corsi online e in aula autorizzati, sulle certificazioni,
crediti, date e costi. Guarda le nostre FAQ e contattaci subito per parlare con un assistente.